domenica 9 giugno 2013

Finalmente è arrivato!


“È questione di giorni” pronunciava la mia amica F. due settimane fa. Nel frattempo io ho vissuto questi giorni con il cellulare perennemente vicino e ogni volta che lo sentivo squillare mi precipitavo a vedere chi era. Ogni messaggio pensavo fosse quello dell’annuncio ufficiale ma, ogni volta, le notizie in arrivo dicevano tutt’altro. Poi qualche giorno fa, ha squillato il telefono ed il numero era quello di L., il compagno di F. Con il cuore in gola, pensando che fosse nato il piccolo, mi sono affrettata a rispondere e dall’altro lato della cornetta c’era lei che diceva: “Sono ancora intera!!!”.


Finalmente però, con quasi due settimane di ritardo dal previsto, l’annuncio ufficiale è arrivato: È nato! È un cicciottino di 3,750 kg, uno splendore dai capelli neri.
Io e Lui ci siamo diretti verso l’ospedale, ci siamo avvicinati alla stanza numero 2 e arrivati sul ciglio della porta abbiamo incrociato subito lo sguardo di L. che, immediatamente, ci è venuto incontro e ci ha abbracciati forte, ma così forte che l’emozione è salita ancora di più e ci ha inumidito gli occhi a tutti. L. è un amico di vecchia data del mio ragazzo e con lui abbiamo passato molto tempo insieme; in quella stanza, in quei minuti, io e Lui eravamo gli unici ad aver vissuto con L. i duri momenti del periodo antecedente alla sua storia con F.  E in quegli occhi emozionati c'era sicuramente la felicità della nascita del figlio ma, forse, anche la gioia di avercela fatta. Con lei ha ritrovato la serenità, ha ripreso in mano la sua vita ed è diventato padre.
Dopo l’abbraccio di L., è arrivato quello di F. che splendida splendente ci ha mostrato il piccolo dentro alla cullina dietro al vetro. È un torello, con le guanciotte piene e i capelli ritti. È bellissimo!
Ma quando un po’ di gente è andata via e siamo rimasti noi, non hanno resistito e ce lo hanno portato li. Vedere L. felice con in braccio il suo cucciolo è stato emozionante e, come se volesse confermare ciò che era evidente, ha pronunciato: “siamo una mandria di rincoglioniti, io sono il primo, non capisco più niente”. E poi F., con la bellezza che solo una neomamma può avere, si è sdraiata nel letto per allattare il piccolino. Siamo andati via rimandando i dettagli del parto alla prossima cena insieme, anche se L. non ha resistito e qualcosa ci ha già anticipato.





20 commenti:

  1. Che bella storia ci hai raccontato... con una leggiadria che mi ha affascinata! Grazie!

    RispondiElimina
  2. Riesci sempre ad emozionarmi e non è così facile!!!
    Benvenuto bel cicciottino :D

    RispondiElimina
  3. Sei tornata in tempo per goderti un sacco di momenti speciali!:)
    Auguri ai neogenitori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto in tempo;) sono momenti unici!

      Elimina
  4. Che bellissima storia! :D
    Benvenuto al piccolino!
    Un bacio!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

    RispondiElimina
  5. Quanto mi emozionano le nascite!!!! Un bacio!!!!

    RispondiElimina
  6. Auguri!!! ah quanto sono belli i bambini e quanto è emozionante il momento del parto!
    Baci. G.

    RispondiElimina
  7. congratulazioni alla tua amica ^_^ si è fatto attendere ma l'importante è che sia sano ^_^

    RispondiElimina
  8. Mamma mia che brividi! Dev'essere un'emozione incredibile! Auguri ai tuoi amici e al piccolo!!!! :)

    RispondiElimina
  9. è sempre una gioia la nascita di un bimbo, chissà che bel torello!!

    RispondiElimina
  10. Che tenerezza, io poi ultimamente mi sciolgo letteralmente alla vista dei bimbini...

    RispondiElimina
  11. OH, ma guarda che io ho il cuore tenero... e mi hai emozionato quasi fossi stata li con te, con voi...allora benarrivatooooo, che la vita sorrida a tutti voi!
    un bacio Lisa

    RispondiElimina